Miei Carissimi Ostacoli

Miei Carissimi Milanesi,
Che cosa hanno in comune un uomo alto un metro e venti, una donna in carrozzina, un cieco con un cane guida e un ragazzo che prima di andare a dormire posiziona la protesi della gamba in parte al comodino?
In apparenza niente, ma nel momento in cui queste persone si ritrovano nella situazione di dover prenotare un albergo ecco che sono accomunate da un problema condiviso: la mancanza di informazioni oggettive sull’accessibilità degli hotel.

Oggi a parlarne con noi William Del negro, Presidente dell’Associazione IO CI VADO, insieme a Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Milano, e Andrea Ferretti, Presidente di PEBA Onlus.

IO CI VADO è un’Associazione senza scopo di lucro, nata nel 2017, che si occupa di diffondere la consapevolezza che l’accessibilità è una questione che riguarda tutti.

“Sono una persona alta un metro e venti, mi piace viaggiare e visitare il mondo, ma un problema che ho sempre avuto è appunto quello legato all’altezza.
Se devo prenotare un albergo vorrei farlo come tutti andando su Booking, invece non è così. Ho bisogno di sapere a che altezza sono i rubinetti e la doccia; se riesco ad accendere la luce o aprire la finestra.
IO CI VADO è nata proprio da questa mia esigenza che ho scoperto essere un’esigenza di tante persone”.

William Del Negro

L’obiettivo che si intende raggiungere è molto semplice: aiutare le persone a muoversi nell’ambiente circostante, proponendo, come sostiene William, una fotografia di ciò che c’è.

Avete mai pensato ai problemi derivanti dalla mancanza di una segnaletica corretta in metropolitana per una persona con disabilità?
Ad esempio, secondo voi, è normale il fatto che una persona con problemi a camminare non riesce ad orientarsi nel prendere la giusta uscita e poter usufruire dell’ascensore?

Miei Carissimi Milanesi, probabilmente, noi persone definite “normali” non ce ne rendiamo conto, anzi non ci poniamo neanche il problema di pensare “a quale altezza sono montati i mobiletti della cucina”.
Insomma, c’è poco da fare, se una cosa non ci riguarda, il più delle volte non ci interessa o non ci facciamo caso.
Ma in questo caso è possibile aiutare in modo concreto tramite una raccolta fondi per rendere questa mappatura reale, basta andare sul sito dona.iocivado.org.

Vi ringrazio di essere stati in nostra compagnia, non perdetevi l’ultima puntata del mese, lunedì 28 febbraio alle ore 19:30 sempre in diretta su https://www.milanoallnews.it/diretta/.
È possibile rivedere le puntate precedenti cliccando qui.

More Episodes

Reviews for Miei Carissimi Ostacoli

There are currently no reviews for Miei Carissimi Ostacoli
Scroll to top