La rigenerazione urbana da Rogoredo a Cascina Carpana

«I cittadini e i volontari sono un tassello fondamentale»

Gianluca Vargiu

Il 27 maggio insieme ad Elena Inversetti, conduttrice di Focus Periferie e Walter Cherubini, presidente Consulta Periferie Milano, abbiamo visitato il parco di Porto di Mare insieme a Gianluca Vargiu, responsabile operazioni riqualificazioni nell’area Porto di Mare e dipendente dell’associazione Italia Nostra.

Area di porto di mare nel tristemente periodo passato era un concentrato di spaccio di droga, veniva definito boschetto di Rogoredo. Attualmente questo boschetto ha completamente un altra faccia grazie ad interventi multidisciplinari e associativi. Ma cosa è successo dal 2017 ad oggi? Su incarico del comune di Milano è arrivata l’associazione Italia Nostra. Attraverso un lavoro di squadra, passo dopo passo, sono riusciti a ristabilire la normalità in questo parco; per esempio, organizzando attività fisse, come la domenica e il mercoledì mattina in cui i cittadini insieme pulivano il parco, migliaia di persone si sono occupati pian piano di un pezzo di area dopo l’altra. Questo lavoro di riqualifica è quotidiano, incessante e continuativo. I cittadini e i volontari sono un tassello fondamentale perché il loro coinvolgimento fa si che prendendosi cura del territorio lo sentono come proprio, questo meccanismo istaura un rapporto positivo tra cittadino e territorio, in cui entrambi ci guadagnano.

Il territorio va utilizzato e curato, se lo si utilizza è un occasione per tutti i cittadini per istaurare un rapporto nuovo con Milano. Di urgente importanza è ripristinare gli ingressi del parco per garantire alla cittadinanza di entrare in sicurezza. Questo territorio meriterebbe di essere collegato facilmente alla città in maniera che le persone possono arrivarci senza passare in posti poco raccomandabili. Una criticità del parco è il pensiero che il parco continui a essere pericoloso, un pensiero ormai istaurato e difficile da cambiare nei milanesi. «Il boschetto della droga è sparito da un giorno all’altro», ci spiega Gianluca; questo per due motivi principali. Il primo è la presenza continua delle forze dell’ordine; il secondo sono gli inizi di ripristino intorno al parco, avvicinandoci sempre di più al centro. Infatti, l’esperienza di porto di mare è emblematica di una necessità, quella di fare sistema, non ricorrendo i problemi ma anticipando la presenza sul territorio di tutti i livelli istituzionali.

Cascina Carpana

La cascina Carpana è un complesso rurale a corte chiusa, collocato nella campagna a sud di Milano. Attualmente Italia Nostra ha in custodia questo casale. Una parte della cascina viene utilizzata per la gestione del parco e un altra parte è oggetto di bando.

More Episodes

Reviews for La rigenerazione urbana da Rogoredo a Cascina Carpana

There are currently no reviews for La rigenerazione urbana da Rogoredo a Cascina Carpana
Scroll to top