INVIATI DI QUARTIERE

I nostri spettatori più attenti avranno sicuramente notato che, da qualche tempo, la nostra redazione ha cominciato a proporre, nell’ambito del programma Dal Vivo, alcune notizie che ci giungono direttamente dai nostri inviati di quartiere. Ma chi sono, esattamente, questi inviati, e cosa vuol dire essere “inviato di quartiere”? Lo scopriamo oggi, assieme a Francesca Cutrone, in questa puntata della rubrica Municipio X, ascoltando le testimonianze di Mario Donadio e Giuseppina Rosco.

Mario Donadio, inviato del Municipio 5, racconta come la decisione di diventare inviato di quartiere sia stata la naturale evoluzione del suo interesse per la vita all’interno del municipio, anche in relazione all’attività di ben tre social street presenti sul territorio, e del suo interesse per le dinamiche che vi si sono andate delineando in seguito all’emergenza pandemica e alla guerra in Ucraina. Mario, infatti, ha donato oltre 1500 computer a famiglie con studenti che ne avessero bisogno per seguire le lezioni durante il periodo della didattica a distanza; la ricezione altamente positiva di questa iniziativa da parte di privati e aziende ha portato Mario ad ampliare il suo campo d’azione partecipando a ricicliAMO, un’iniziativa portata avanti con la collaborazione di Aler, che permette il riciclo di libri e giochi usati mediante dei punti accessibili da strada, e quindi meno psicologicamente provanti per coloro che si trovano in situazioni di difficoltà economiche, che non siano però a proprio agio a chiedere aiuto mediante i canali tradizionali.

Giuseppina Rosco, del Municipio 3, ci porta a fare un tour virtuale della sua zona, elencandone con estrema precisione il bello, il brutto e il cattivo. L’impegno di Giuseppina per il territorio è una caratteristica che la contraddistingue da molti anni, essendo volontaria della Caritas Ambrosiana e autrice della newsletter settimanale del Municipio 3, in cui si possono trovare molti eventi sia nell’ambito culturale che in quello sociale, compresi gli sport agonistici o non, dedicati anche a donne e ragazze. Tra le realtà che si sono andate a sviluppare anche in relazione alla pandemia, Giuseppina porta l’esempio di una nuova modalità di supporto per le persone anziane in difficoltà, che coinvolge altri pensionati del Municipio; un modo per sentirsi ancora utili, essere attivi sia mentalmente che fisicamente, e restare in compagnia.

Dai racconti delle esperienze di Mario e Giuseppina non è difficile capire che essere “inviato di quartiere” significa essere parte attiva della vita del municipio, conoscerne i punti di forza e le criticità, facendo fronte comune per valorizzare i primi e arginare le seconde mediante lo sforzo congiunto di altre persone che condividono lo stesso desiderio.

Essere “inviato di quartiere”, insomma, è uno dei tanti modi di essere cittadini attivi e impegnati. E noi di Milano Allnews siamo fieri e onorati di avere dalla nostra parte alleati così preziosi, al fine di far arrivare queste testimonianze di cittadinanza attiva anche al di fuori dei confini dei singoli municipi, magari ispirando altre persone a fare altrettanto per il loro quartiere.

Vi ringraziamo per averci seguito e per l’interesse mostrato per questa collaborazione, che porta Milano Allnews a fare da collante tra “piccole realtà” che fanno grandi differenze. Municipio X torna settimana prossima, ma potete trovare tutte le altre puntate a questo link.

More Episodes

Reviews for INVIATI DI QUARTIERE

There are currently no reviews for INVIATI DI QUARTIERE
Scroll to top