Cerca
30 Ottobre 2020
Teatro Franco Parenti: la ripresa dopo il lockdown

Teatro Franco Parenti: la ripresa dopo il lockdown

La stagione estiva del Teatro Franco Parenti si è conclusa ieri e Cosima Parodi ci ha raccontato durante GoodMorning Milano com’è stata la ripresa dopo il lockdown.

GoodMorning Milano 30/09/20 – Teatro Franco Parenti

Nella puntata di oggi, dopo l'immancabile appuntamento con le incursioni poetiche de Le Foche Parlanti, ospite in studio Cosima Parodi dell'Ufficio Comunicazione del Teatro Franco Parenti.

Gepostet von Milano AllNews am Mittwoch, 30. September 2020

Il Teatro Franco Parenti nasce nel 1973 quando Franco Parenti, Andrèe Ruth Shammah e Giovanni Testori decisero di staccarsi dal Piccolo Teatro fondando questa nuova realtà rilevando e ristrutturante l’ex cinema Continental. La forza di questo spazio è che da sempre riesce a riunire persone e realtà molto distanti tra loro che altrimenti non si incrocerebbero mai.
Oggi il teatro esiste solo grazie ad Andrèe Ruth Shammah, l’anima e la turbina dell’intero teatro, il cuore dell’associazione che porta avanti con energia tutti i progetti.

Durante la quarantena il teatro si è fermato e a risentirne non è stata solo la struttura, ma anche tutti coloro che lo vivono. La popolazione ha sentito la mancanza della platea così come gli attori si sono sentiti persi senza palco. Il teatro non è solo un posto per persone fantasiose che danno il via al loro genio creativo, ma una vera e propria macchina animata da persone che la compongono come un orologio.

Nel mese di luglio, inoltre, sono riusciti a tornare nel teatro coperto adottando le norme di sicurezza per il distanziamento sociale: Andrèe Ruth Shammah ha proposto una soluzione creativa per separare i posti a sedere. Invece che limitarsi a sbarrare le sedute vietate, ha deciso di creare delle barriere utilizzando tavoli e lampade per rendere l’ambiente più accogliente.

Il Franco Parenti non è conosciuto solo per il teatro, ma anche per i bagni misteriosi, la piscina ospitata all’interno della struttura. Dopo il lockdown è stata reinventata e utilizzata come palco, permettendo così di svolgere degli spettacoli all’aperto.
Alla fine dell’estate, il teatro ha contato 72mila spettatori distribuiti tra gli spettacoli all’aperto, al chiuso e con il palco itinerante che portava gli attori ad esibirsi nelle piazze.

Durante questo mese inizia la rassegna “Campo Aperto” che accoglie nuovi autori e si concluderà il 22 ottobre con lo spettacolo “Promenade de santé” con Timi e Mascino, inaugurando anche la stagione invernale.
Tutte le informazioni relative al teatro e alle sue attività si possono trovare sul sito www.teatrofrancoparenti.it, sui Facebook e Instagram.

Condividi

Archivi