Cerca
20 Giugno 2021
La WebTV di Milano. Un nuovo modo di fare giornalismo. Le notizie utili, pensate e create insieme a voi.
MunicipioX², il confronto tra i Municipi 3 e 4

MunicipioX², il confronto tra i Municipi 3 e 4

MunicipioX², lo speciale dedicato al confronto tra i municipi milanesi, ha visto ieri un acceso dibattito tra due rappresentanti dei Municipi 3 e 4, rispettivamente Luca Costamagna, Assessore del Municipio 3, e Oscar Strano, Presidente del Consiglio del Municipio 4.

Quattro temi su cui riflettere e 3 minuti ciascuno per poter argomentare il proprio punto di vista e solo 2 jolly per poter ribattere con un minuto extra nel caso non bastasse il tempo già messo a disposizione.

Riqualificazioni. Tema caldo per il Municipio 3 che, come ci spiega l’assessore, ha permesso fino ad ora di modificare in meglio l’aspetto di circa 70 piazze. Così attuale il tema delle riqualificazioni, che proprio quale giorno fa è stata presentata la proposta per il nuovo piazzale Loreto, progetto quest’ultimo che ha interessato particolarmente l’opinione pubblica per il grande cambiamento che subirà.
Anche la situazione dei parchi nell’ultimo periodo ha visto un netto miglioramento, in questo caso il più coinvolto è stato il Municipio 4. Il consigliere Strano, infatti ci ricorda del quartiere Rogoredo il cui famigerato boschetto era associato fino a poco tempo fa a giri di droga e spaccio, mentre ora grazie all’intervento municipale e di diverse realtà del territorio molte delle persone che lo mal-frequentavano sono stati indirizzati e presi in carico da alcuni centri d’aiuto contro la tossicodipendenza. Il parco è così stato completamente rivalutato diventando meta domenicale per passeggiate e svago per le famiglie del quartiere.

Abitare. Dopo più di un anno passato per la maggior parte in casa, riflettere sull’importanza di avere un posto sicuro in cui abitare è quasi un dovere. Il pensiero va dunque alle categorie più fragili per cui tutto questo non è scontato, e una città come Milano, al pari delle altre metropoli europee non può permettersi di lasciare indietro nessuno. Nella realtà milanese le case popolari sono gestite da due enti: MM e Aler, due imprese che spesso hanno difficoltà a creare un dialogo collaborativo, la situazione per cui sono concordi i rappresentanti dei due Municipi è la necessità di creare un unico ente responsabile per la gestione di queste realtà, creando così una gestione unica e responsabile.

Mobilità. Sono le piste ciclabili il centro del contendere, sebbene entrambi i Municipi riconoscano l’importanza di una mobilità sempre più sostenibile, secondo il consigliere Strano non basta disegnare una riga gialla in terra per pensare di aver fatto un intervento intelligente, serve invece rivedere e sviluppare gli spazi per tutti, comprese le automobili che devono essere libere di muoversi all’interno della città senza inutili ingorghi. Per la mobilità leggera, il consigliere del Municipio 4, si auspica quindi una completa ri-progettazione dei futuri percorsi ciclabili.
Di avviso contrario l’assessore Costamagna, che imputa la buona o cattiva sorte delle ciclabili non al colore o alla fattura della riga, ma ad un completo ripensamento della mobilità urbana e ad una educazione più mirata verso i cittadini. Un altro modo che secondo l’assessore del Municipio 3 potrebbe incentivare l’utilizzo della bicicletta in città sta in un continuo aumento degli investimenti da parte dell’amministrazione nel comparto del bike-sharing.

Libertà di culto. Tema che ha diviso i due interlocutori fin dal punto di vista di partenza. Il consigliere Oscar Strano ha deciso di incentrare la propria riflessione sull’aspetto politico della libertà di culto per la comunità islamica, due dei cinque luoghi adibiti alla preghiera si trovano nel Municipio 4, ma uno di questi interessa particolarmente per la sua gestione, affidata a Milli Gorus, l’associazione che il consigliere definisce “voce ufficiale di Erdogan”, rendendo politica la riflessione sulla presenza della moschea in città.
Completamente opposto il punto di vista dell’assessore Costamagna che invece ritiene scorretto strumentalizzare un diritto costituzionale quale è la libertà di culto, a suo parere bisognerebbe concentrarsi solo sul garantire coi fatti a chiunque la possibilità di pregare e aver luoghi adibiti per farlo.

Il confronto ha creato diversi spunti e la possibilità di vedere più punti di vista su temi comuni da parte dei nostri municipi, ma in conclusione ci siamo lasciati con la consapevolezza di poterci rivedere nelle prossime puntate di MunicipioX per approfondire gli argomenti trattati.


Milano AllNews è e continuerà ad essere una testata giornalistica ad uso gratuito e libero, ma se vorrete accordarci la vostra fiducia, ci impegneremo sempre più profondamente nel mostrarvi e raccontarvi Milano e la Città Metropolitana nella maniera più completa possibile.
Milano AllNews è social webtv, news, articoli, podcast e longform.
Tutti formati editoriali per costruire un racconto il più completo possibile.

Basta un click e una piccola donazione per dar fiducia a questo nostro progetto condiviso.

Condividi

Archivi