Cerca
8 Agosto 2022
La WebTV di Milano. Un nuovo modo di fare giornalismo. Le notizie utili, pensate e create insieme a voi.
Mio carissimo Parco Agricolo Sud Milano

Mio carissimo Parco Agricolo Sud Milano

Miei carissimi Milanesi,
a sud di Milano si estende un parco agricolo tra i più grandi d’Europa, il Parco Agricolo Sud Milano. Il parco è stato istituito come parco regionale nel 1990 con particolare riferimento alle esigenze di protezione della natura e allo sviluppo delle attività agricole che favoriscano la crescita economica, sociale e culturale delle comunità del territorio.

Un progetto di legge di Regione Lombardia, però, vorrebbe sottrarre la gestione del Parco Agricolo Sud Milano a Città Metropolitana di Milano e ai comuni per trasferirla alla Regione. Davanti a questa proposta molti cittadini si sono mobilitati attraverso una petizione che ormai ha raccolto più di 3.000 firme. Questa legge, infatti, andrebbe a togliere il parco dalle mani di coloro che ogni giorno lo vivono.

Questo e altri problemi vengono evidenziati dai nostri ospiti: Simone Negri, sindaco di Cesano Boscone, e Paolo Branca, sindaco di Carpiano e parte del consiglio direttivo del parco.

Il Parco Agricolo Sud Milano e la proposta di legge regionale

«Il parco agricolo è sotto attacco», questo è l’allarme lanciato da 43 sindaci dei comuni il cui territorio rintra nel parco agricolo. Secondo i sindaci, infatti, siamo davanti a un vero e proprio blitz lanciato da Regione Lombardia per impossessarsi della gestione del parco.

Un attacco sferrato senza consultare nessuno, né i sindaci, né Città Metropolitana di Milano, che infatti si stanno mobilitando per trovare un dialogo con la regione affinché questo disegno di legge non diventi realtà.

Il parco agricolo infatti è molto importante: permette a molte aziende agricole di mantenersi in attività offrendo prodotti che il territorio riceve praticamente a chilometro zero, ma è soprattutto un polmone verde fondamentale per una città come Milano che, come ricorda il sindaco Negri, può vantare l’aria più inquinata d’Europa.

Il passaggio del parco nelle mani della Regione potrebbe aprire la strada all’urbanizzazione del territorio che è stata arginata negli ultimi 30 anni e soprattutto alla costruzione di aziende di logistica che andrebbero a sostituire un suolo buono e produttivo.

La mobilitazione

La cittadinanza però si è mobilitata: è stata lanciata una petizione su change.org che sta raccogliendo moltissime firme. Il Parco Agricolo Sud Milano, infatti, rappresenta una grande questione ambientale e l’opinione pubblica è sempre più attenta a queste istanze come a quelle del legame profondo tra un territorio e chi lo abita.

La raccolta ieri sera è arrivata a 3.000 sottoscrizioni da parte dei cittadni del parco perché il parco si decide di vivere. Chi decide di vivere il parco lo vive fino in fondo ed è coinvolto: 3.000 firme non sono una cifra risibile. Quindi cercheremo di attivarci in tutti i modi possibili proprio per ceracre di contrastare questo colpo di mano da parte dei gruppi di maggioranza in regione.

– Paolo Branca

Grazie per averci seguito anche stasera, vi diamo appuntamento a venerdì con l’ottavo appuntamento dello speciale Milano-Ucraina, sempre alle 19.30, sempre in diretta al seguente link: https://www.milanoallnews.it/diretta/.

Se vi siete persi qualche puntata, invece, potete trovarla qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

* indicates required

Archivi