Cerca
11 Dicembre 2019
Le iniziative delle periferie milanesi, una realtà viva

Le iniziative delle periferie milanesi, una realtà viva

Oggi per una nuova puntata di Focus Periferie abbiamo insieme a noi in studio Walter Cherubini della Consulta Periferie Milano con Fabiola Minoletti presidente del Comitato Abruzzi Piccini e vicepresidente del Coordinamento dei Comitati Milanesi.

Fabiola Minotti presidente del Comitato Abruzzi Piccini e vicepresidente del Coordinamento dei Comitati Milanesi ci racconta le due iniziative promosse dal Coordinamento durante Milano Partecipa.
Milano partecipa è un’iniziativa che dà ampio respiro a tante realtà differenti che operano su più campi, ma spesso non fanno rete. Il progetto è quindi un’occasione per creare interscambio e costruire legami tra le numerose associazioni e comunità presenti sul territorio. 
Il Coordinamento ha promosso un’Esposizione fotografica di poster su cui i Comitati hanno concretizzato l’operato portato avanti negli anni nei propri quartieri, sintetizzando le problematiche del proprio territorio e come sono state risolte o come si sta cercando di risolverle.
Fabiola ci racconta anche della Tavola rotonda aperta ai Comitati e ai cittadini sul tema del graffitismo vandalico, un problema che si manifesta in forme sempre più estreme e invasive.
Durante la seduta si è riflettuto su come sta evolvendo e quali sono le conseguenze economiche e ambientali del fenomeno, concentrandosi su quello che ogni singolo cittadino può fare nel concreto per osteggiare questo tipo di vandalismo.
All’incontro ha partecipato anche l’organo antigraffiti della polizia locale  del Comune di Milano.

Anche Consulta Periferie ha preso parte alle giornate di Milano Partecipa, con tre iniziative, una delle quali si è svolta presso Milano AllNews questo sabato. 
Walter Cherubini ci ricorda come a Milano vi siano numerose realtà impegnate sul territorio che purtroppo agiscono come tanti alveoli di un’alveare isolati, come riporta l’indagine Ipso.
Globalizzazione e digitalizzazione stanno accelerando il processo di cambiamento della città, il problema è che l’attrezzatura culturale e tecnica di chi amministra è rimasta la stessa con le sue settorialità e le strutture con competenze separate, per cui risulta difficile risolvere il problema delle periferie. 

Il Coordinamento dei Comitati organizza in giro per Milano i Cleaning Day una modalità per stimolare le associazioni, i comitati e i cittadini, per aprire gli occhi sul proprio territorio portando gli abitanti del quartiere a prendersi cura con piccoli gesti quotidiani del proprio quartiere.
Un progetto che ha una valenza molto ampia e molto rieducativa, uno strumento utile per portare la partecipazione nei quartieri.
I Cleaning Day richiedono una certa preparazione: è necessario identificare i luoghi in cui agire e la fattibilità del luogo, chiedere le dovute autorizzazioni e comprendere come si può intervenire sul luogo, con quali materiali, con che colori e soprattutto se è possibile realizzare un intervento. Quest’anno il Coordinamento ha deciso di dedicare queste giornate alle periferie firmando un patto di collaborazione con il Comune di Milano e con le case popolari MM, in cui MM individua le case in cui è possibile intervenire, dà le dovute autorizzazioni e forniscono le vernici. Durante questi interventi si cerca di entrare a contatto con le realtà che abitano il quartiere, perché è importante pulire e riverniciare ma anche mantenere pulito lo stabile, condizione che si può ottenere solo se si instaurano buoni rapporti con gli inquilini e coi comitati del territorio a cui il Comitato lascerà il materiale in eccesso. In caso ci fosse un intervento particolarmente delicato i volontari si terranno comunque a completa disposizione del quartiere.

A Milano ci sono 400 realtà che si occupano di espressione artistica culturale, la periferia milanese è ricca, ma non c’è una organizzazione organica e organizzata a cui le realtà possono fare riferimento e dispiegare le proprie energie.
Il 7 dicembre, è una giornata importante per la città meneghina perché oltre ad essere Sant’Ambrogio è, dal punto di vista civico, il giorno in cui vengono riconosciuti gli Ambrogini, personalità di spicco che possono essere d’esempio per tutta la cittadinanza. Negli ultimi 10 anni 500 persone hanno ricevuto questo riconoscimento, e insieme a loro vi sono anche i panettoni d’oro i quali vengono consegnati i primi giorni di febbraio, simbolo di virtù civica. Il rischio è che questa ricchezza venga trascurata.

Walter prima di salutarci ci tiene a raccontare le prossime iniziative della Consulta Periferie. La prossima primavera partirà un’iniziativa per far conoscere il patrimonio artistico e culturale della periferie: il terzo fine settimana di ogni mese si organizzeranno visite guidate per i vecchi borghi e gli antichi quartieri della città.
Nel 2023 vi sarà un importante riconoscimento storico, ovvero il centenario degli antichi comuni annessi a Milano.
La Consulta promuoverà anche un’iniziativa corale di riappropriazione e cura della città attraverso i draghi verdi, ovvero le fontanelle di Milano: elemento comune della città sia dal punto di vista del servizio che come elemento artistico e architettonico. 

Coordinamento dei Comitati Milanesi
Via Val di Bondo 13
20161 Milano
Tel. 3356558267
Email segreteria@cocomi.it
Comitato Abruzzi Piccini
Tel. 3470112024
Email comitato.abruzzipiccinni@gmail.com
Facebook www.facebook.com/CCMilano

www.cocomi.it

Condividi

Archivi