Cerca
8 Agosto 2022
La WebTV di Milano. Un nuovo modo di fare giornalismo. Le notizie utili, pensate e create insieme a voi.
Kevin Pangos approda a Olimpia Milano

Kevin Pangos approda a Olimpia Milano

Olimpia Milano ha comunicato nella giornata di ieri di aver raggiunto un accordo di due anni col giocatore

Kevin Pangos è un nuovo giocatore dell’Olimpia Milano: dopo una lunga attesa e varie indiscrezioni sul suo possibile approdo a Milano, ieri è arrivata la conferma ufficiale da parte della società. Ciò è stato possibile dopo che il giocatore si è liberato dal CSKA Mosca, terminando unilateralmente il suo contratto, proprio per poter sposare il progetto Olimpia.

Il playmaker canadese classe 1993 è sicuramente uno dei profili più rilevanti della campagna acquisti importante condotta sin qui dal club milanese.

Pangos inizia la sua carriera nel 2011: dopo essersi trasferito negli USA, gioca per quattro anni all’Università di Gonzaga, nello stato di Washington, dove in 142 partite ha segnato di media 12.8 punti a partita con 3.8 assist. È stato incluso nel primo quintetto della West Coast Conference in tutte le sue quattro stagioni al college, venendo inoltre nominato rookie dell’anno nel 2012. Come se non bastasse, nel 2015 è stato giocatore dell’anno di conference e terzo quintetto All-American. Decide poi, nello stesso anno, di trasferirsi in Europa e proseguire lì la sua carriera, dove ha vestito, in ordine, le casacche di Gran Canaria, Zalgiris Kaunas e, soprattutto, Barcellona e Zenit San Pietroburgo. Nella scorsa stagione, Pangos ha militato ai Cleveland Cavaliers, in NBA.

A febbraio la firma con il CSKA Mosca. Il giocatore tuttavia non si è mai presentato in sede e anzi, ha successivamente deciso di volersi liberare dal contratto. La società russa, pertanto, ha fatto intendere la volontà di fare causa al giocatore e chiedere un risarcimento.

Le dichiarazioni di Kevin Pangos dal suo arrivo a Milano:

“Sono felice dell’opportunità di giocare con un’organizzazione di questo livello e di poter rappresentare la città di Milano. Non vedo l’ora di cominciare, di lavorare con questo gruppo di giocatori e di aiutare la squadra a vincere il più possibile”.

Una vicenda intricata che tuttavia, almeno per Olimpia Milano e i suoi tifosi, ha avuto un lieto fine.

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

* indicates required

Archivi