Cerca
19 Settembre 2019
Fridays for Future

Fridays for Future

L’ospite del Goodnight Milano di oggi è Miriam Martinelli, attivista di Fridays for Future Italia.

Good Night Milano 15/07/2019

Stasera a Good Night Milano parliamo di clima con Miriam Martinelli, attivista di Fridays For Future Milano!

Gepostet von Milano AllNews am Montag, 15. Juli 2019

Miriam, come tutto il collettivo Fridays for Future, il venerdì sciopera. 
Perché sciopera?
Lei, come tutta la sua generazione, non ha il futuro assicurato, e non è scontato che mai lo avranno: il 1 febbraio lei ha iniziato a saltare la scuola, e da lì ogni singolo venerdì ha deciso di scioperare per attestare questo disagio e questa preoccupazione, seguendo l’esempio di Greta Thunberg.

La preoccupazione per il futuro non assicurato è dovuta a quello che sta succedendo in questo presente: usi e abusi di risorse naturali, di terreni e di mari ci stanno già mostrando un futuro nero, e la comunità scientifica ci ha avvisato nel corso degli anni ma è stata ignorata dai più.

Se però lei ha scioperato ogni venerdì di tutto un anno scolastico, si potrebbe pensare che la sua carriera ne abbia risentito: in realtà no.
Infatti è riuscita a terminare l’anno con una media del 7 pur avendo saltato almeno 15 venerdì di scuola, pur con l’osteggiamento di alcuni professori che non condividevano questa sua scelta. 

Quotidianamente Miriam si impegna ad essere vegetariana per supportare la causa contro le emissioni derivanti dall’industria dell’allevamento, spegne la luce e tenta di comprare meno plastica: lei si definisce una semplice ragazza di sedici anni, e effettivamente nulla di quello che fa potrebbe impattare significativamente la maggior parte delle persone, e tutti potrebbero decidere di mangiare meno carne, spegnere la luce e usare meno plastica, nel loro piccolo, per aiutare l’ambiente. Come recita il sito di Fridays for Future Italia, abbiamo solo 11 anni per salvare la nostra specie, e serve l’aiuto di tutti. Tutti dovrebbero voler usare meno risorse.

Miriam ha ammesso che non vorrebbe scendere in politica: ritiene che ci sono altri preposti a essere politici. Lei si definisce una sognatrice che sogna un futuro migliore, e ha un ruolo attivo pur non essendo direttamente attiva politicamente e vorrebbe soltanto che la classe dirigente fosse in grado di riconoscere questo impegno che tutto il collettivo Fridays For Future dimostra.

A tutte le critiche che vengono mosse dai media tradizionali, sul fatto che sono poco informati sui dati concreti, lei risponde che non è compito loro essere informati sui dati oggettivi: sono degli attivisti che non hanno il ruolo di snocciolare dati scientifici e non sta a loro esporli ai più, perché comunque sarebbero molto inefficaci a farlo, dato che non è il loro ruolo.
Ci sono gli scienziati che hanno fornito per molto tempo questi dati, ma che sono stati ignorati per anni, e Fridays for Future non sarebbe in grado di comunicarli in modo migliore della comunità scientifica. 

Miriam e tutto il collettivo Fridays for Future ci invita a scendere in piazza il 27 settembre: la redazione di Milano Allnews ci sarà, e voi?

Condividi

Archivi