Cerca
8 Maggio 2021
La WebTV di Milano. Un nuovo modo di fare giornalismo. Le notizie utili, pensate e create insieme a voi.
CineMarmocchi, per guardare al futuro con ottimismo

CineMarmocchi, per guardare al futuro con ottimismo

A Milano oggi non c’è un cinema dedicato ai bambini. Ma non è una situazione irreversibile. E infatti sarà così ancora per poco, grazie alla casa di distribuzione indipendente Wanted Cinema e al suo CineMarmocchi.

Da giugno partirà al Giambellino il cinema dedicato ai più piccoli. Wanted nel crowdfunding civico lanciato pochi mesi fa ha raccontato una favola che poteva diventare realtà. E così è stato.

Anastasia Plazzotta, fondatrice e CEO di Wanted, durante la puntata di Good Morning Milano ha raccontato il progetto.

La casa di distribuzione già da tempo nel weekend organizzava rassegne dedicate a bambini e famiglie, chiedendosi come mai a Milano non ci fosse un cinema rivolto ai più piccoli.

Sappiamo che nelle scuole purtroppo manca la cultura cinematografica, perciò volevamo creare dei piccoli cinefili. Ed è bellissimo vedere l’emozione di un bambino che guarda un film per la prima volta.

La scelta del Giambellino come luogo in cui far fiorire il CineMarmocchi è stata quasi naturale per un quartiere colpito duramente dalla pandemia. Così il progetto è stato pensato anche per una rinascita con il cinema.

Il crowdfunding civico oggi ha raggiunto il suo obiettivo: raccogliere 31.660 euro. Ora il Comune di Milano contribuirà con 47.490 euro per realizzare il progetto.

E sarà da giugno che finalmente al Giambellino vedremo un vero e proprio cinema per bambini e bambine. Wanted non ha semplicemente organizzato un cineforum, ma un progetto articolato in cui si potranno svolgere anche dei laboratori cinematografici e ludico-didattici, come il disegno dello storyboard di un film.

Il CineMarmocchi sarà realizzato all’interno del Giardino delle Crocerossine, un parco recintato e sicuro per i bambini, nel quartiere vibrante e multietnico del Giambellino. In estate le attività saranno concentrate all’esterno, anche perché non si sa come sarà la situazione pandemica, l’aria aperta dà maggiore sicurezza e garantisce il distanziamento in maniera più agevole. Così ognuno col suo “plaid di famiglia” potrà godere della magia del cinema.

Purtroppo, come spiega Anastasia Plazzotta, con le sale che continuano ad essere chiuse, l’ottimismo fatica a restare saldo. Bisogna riaprire e organizzare proiezioni all’aperto, magari togliendo la tassa per il consumo del suolo pubblico, elemento che spingerebbe molte altre realtà ad organizzare attività come il CineMarmocchi.

Io immagino un’estate in cui i cinema e le proiezioni siano ovunque e non solo al CineMarmocchi. Anche se riapriremo, come si mormora, a maggio, la vera ripartenza sarà a settembre. E il cinema sarà il collante per rimettere insieme le persone.

Crediti immagine di copertina
Icons made by Freepik from www.flaticon.com

Milano AllNews è e continuerà ad essere una testata giornalistica ad uso gratuito e libero, ma se vorrete accordarci la vostra fiducia, ci impegneremo sempre più profondamente nel mostrarvi e raccontarvi Milano e la Città Metropolitana nella maniera più completa possibile.
Milano AllNews è social webtv, news, articoli, podcast e longform.
Tutti formati editoriali per costruire un racconto il più completo possibile.

Basta un click e una piccola donazione per dar fiducia a questo nostro progetto condiviso.

Condividi

Archivi