Cerca
4 Luglio 2020
#195 Ristorante Egalitè

#195 Ristorante Egalitè

Egalitè

Via Melzo, 22   Tel. 02/83.48.23.18  (ch. lun e dom sera)  =  Pet friendly  =

Lunch: Quiches 7 euro / Insalate 8 – 10 euro / Sandwiches 6 – 10 euro / Planches (taglieri) 10 – 19 euro / Vini al calice 5 – 9 euro / Sidro di Bayeux Brut al calice 4,50 – 7,50 euro

Circa 200 mq con diverse vetrine, qui sorgeva un tempo lo storico locale gay friendly Elephant. Aperto nel maggio del 2018 grazie ad un progetto che nasce dall’amicizia tra imprenditori milanesi e un maestro panificatore di origine bretone Thierry Loy il quale, dopo aver venduto le proprie boulangerie nelle Alpi francesi, decide di trasferirsi a Milano con la figlia. Qui produce diverse qualità di pane con farine particolari: sette tipi di baguette, sette altri pani diversi ed uno speciale per ogni giorno della settimana. Si sfornano poi quotidianamente anche cornetti e viennoiserie varie.

Accanto alla zona boulangerie si trovano la caffetteria e il bistrot, aperti a cominciare dalla prima colazione, al pranzo, fino all’aperitivo.

Il laboratorio a vista mostra sacchi di farina della Minoterie du Trièves. Altri prodotti di nicchia arricchiscono il menù: dal caffè di Gianni Frasi alle sardine La Perle des Eaux della Vandea, dalle marmellate della Normandia ai formaggi e ai vini biodinamici francesi.

Assaggiamo una “salade chèvre chaud” con insalata verde e tartine di caprino caldo su pane Nordique, nonchè una “salade Napoléon” con indivia, rucola, sucrine, lollo e rape bianche, pere, nocciole e vinaigrette al balsamico bianco. Accompagnano le insalatone dei bei cestini con pane misto di produzione propria.

L’ambiente è gradevole e luminoso, non troppo adatto per pranzi veloci come si potrebbe pensare in quanto il servizio è un po’ lento e non molto organizzato.

Ci tornerei? Solo per acquistare il pane, in quanto i piatti proposti per il lunch non hanno nulla di straordinario ed i prezzi non sono proprio bassi.

Curiosando nei dintorni:

Fondazione Serbelloni  –  Corso Venezia, 16  –  Tel. 02/76.00.76.87

Il palazzo accolse, durante la sua storia, illustri personaggi del calibro di Napoleone Bonaparte, Mozart, il principe Eugenio d’Asburgo, Metternich, Radetzky, Napoleone III e Vittorio Emanuele II.

Nel gennaio del 2011 Fondazione Serbelloni ha guidato il Palazzo verso una nuova stagione, attraverso l’apertura dei suoi spazi monumentali a manifestazioni di contenuto artistico e mediatico, dalle sfilate di moda alle mostre d’arte. Con i suoi 1000 mq di verde, il giardino offre un inedito punto di vista della facciata in mattoni, che era un tempo l’ingresso principale del Palazzo. Un’oasi nel centro di Milano, da non perdere lo splendido Piano Napoleonico.

Condividi

Archivi