Cerca
23 Febbraio 2020
Sbullit Action, il progetto lanciato da Fondazione Vento

Sbullit Action, il progetto lanciato da Fondazione Vento

Oggi insieme a noi per una nuova puntata di Good Morning Milano: Mario Zamboni e Lorenzo Forcellini rispettivamente presidente di Fondazione Vento e Digital Ideators dell’App Sbullit Action.

Quello del bullismo è un fenomeno sempre esistito che viene alimentato della fragilità dei giovani adolescenti e preadolescenti. Si è sviluppato notevolmente negli anni a tal punto che si potrebbe quasi dire che sta andando di pari passo con lo sviluppo tecnologico.
Inoltre, come si è soliti pensare, il bullismo non è solo appannaggio dell’universo maschile. Oggi grazie anche a internet e a quello che purtroppo viene definito Cyberbullismo, si è riscontrato un crescendo dei casi di bullismo femminile, questo perché se tra ragazzi si predilige utilizzare un modo di dominare sull’altro in maniera fisica, con percosse o simili, l’universo delle ragazze è più psicologico, le ragazze sanno odiare le loro possibili rivali a tal punto da creare isolamento e mancanza di autostima nella bullizzata.

Nel tentativo di dare un freno a questo fenonemo Fondazione Vento, da sempre attiva nel sociale, ha creato Sbullit Action, un progetto dedicato ai ragazzi fragili: vittime di bullismo, ragazzi disabili o con problemi famigliari. L’obiettivo era quello di creare un nuovo ambiente che rappresentasse un laboratorio di idee, dove persone, soprattutto giovani, vittime di soprusi, avrebbero potuto reintegrarsi  e risollevarsi dall’esperienze vissute, esprimendosi in svariate forme creative.” Questo intento è stato poi attuato attraverso lo sviluppo dell’App Sbullit Action, che da ai ragazzi una possibilità per reintegrarsi e risollevarsi dalle esperienze negative vissute, esprimendo ed evidenziando il loro disagio utilizzando svariate forme creative.
L’App è un gioco che obbliga alla cooperazione. Un po’ come pokemon go, appunto, porta i ragazzi a girare per la città alla ricerca dell’invisibile, principalmente curiosità sui luoghi di appartenenza, che inevitabilmente, per i vari compiti che ogni membro della squadra avrà, richiede che tutti i ragazzi lavorino a stretto contatto. Questo vuol dire che il possibile bullo e il possibile bullizzato si troveranno a cooperare creando un legame inconscio.

L’applicazione è scaricabile su qualsiasi store, sia Androind che IOS, ed è gratuita! Basta solamente registrarsi ed utilizzare il Login.

Fondazione Vento


www.vocinelvento.org
www.fondazionevento.it
www.sbullit.it
www.ventosociale.org

Condividi

Archivi