Cerca
11 Dicembre 2019
Un lunedì nero nero per Milano

Un lunedì nero nero per Milano

Lunedì 21 ottobre è stata una brutta giornata per la nostra città. È vero che è scesa molta pioggia, vi sono stati temporali e fulmini ed ha soffiato un forte vento, ma quello che hanno dovuto subire i cittadini è stato decisamente eccessivo. Molte strade piene d’acqua, sottopassi allagati, marciapiedi impraticabili, molti semafori spenti, mezzi pubblici in grave difficolta, il quartiere Isola un pantano, traffico in tilt e per la prima volta alcune scuole hanno dovuto chiudere. La domanda che ci si pone ovviamente è: Milano è in grado o è attrezzata per rispondere ai gravi disagi ambientali sempre più presenti? Si direbbe di no.

La metropoli meneghina è bella e attrattiva, richiama un numero di turisti sempre più vasto, è ricca di eventi internazionali, si sta preparando ad accogliere le Olimpiadi invernali, ma di fronte ad un clima mutato va incredibilmente in affanno.
Credo, quindi, che sia urgente pensare ad una manutenzione della città, partendo anche dalle piccole cose. Per esempio dai tombini e dalle fognature. A Milano la falda acquifera è molto alta ed allora bisogna intervenire. Molte scuole sono vecchie e non sono in sicurezza. Non bastano i rattoppi. Servono investimenti, un progetto vasto. Servono soldi. Ed il bilancio deve essere fatto pensando a queste emergenze. Forse sarà necessario sacrificare qualche evento mediatico, ma i cittadini si sentiranno più protetti.

Condividi
Roberto Caputo
Scritto da
Roberto Caputo

Archivi