Riorganizzazione dei vigili di quartiere

Si parte con la riorganizzazione dei vigili di quartiere: da luglio, gli attuali 258 agenti che lavorano nelle zone saranno redistribuiti. La sperimentazione prevede un’attenzione iniziale su tre Municipi – il 2, il 7 e l’8 – per poi essere estesa, a settembre, agli altri quartieri. Al momento l’obiettivo del Comune, non potendo aumentare il numero di vigili con nuove assunzioni, è quello di renderne l’azione più efficace. Ciascuno dei 9 Municipi della città è stato diviso in tre macro aree critiche: ognuna delle 27 zone individuate sarà presidiata da tre agenti che lavoreranno dal lunedì al venerdì su due turni e le principali attività saranno l’individuazione delle minacce alla sicurezza del quartiere, eventuali interventi, il presidio dei quartieri, la raccolta delle segnalazioni dei residenti e la prevenzione dei fenomeni di degrado.

Condividi e Seguici sui Social Network
Rate This Article

Classe 1991, dottore magistrale in Scienze Filosofiche all'Università degli Studi di Milano. Milano, la città dove è nato, ha studiato e dove lavora, PER la quale lavora. Conduttore di GoodNight Milano, redattore, anchorman.

andrea.sidoti@latw.it