Cerca
20 Novembre 2019
Quando la dicotomia diventa un’esplosione artistica

Quando la dicotomia diventa un’esplosione artistica

Apriamo questa settimana di MunicipioX insieme ad un’artista che possiamo definire come il perfetto connubio tra parola e immagine; stiamo parlando di Claudia Macecchini, in arte Claudym, un’artista a 360°, una cantante e un’illustratrice. 

Da sempre appassionata di musica, solo recentemente ha avuto il coraggio di seguire il suo sogno e di metterci la faccia, poiché è stato per lei difficile liberarsi dalla paura del pubblico. 

Scrive e compone personalmente i suoi testi, dai quali si potrebbe pensare che emergano principalmente temi sull’amore, quando in realtà nelle sue canzoni parla di autostima, raccontando sia le sue avventure che le sue disavventure e mettendosi in primo piano. 

Fa della musica il mezzo per superare le sue debolezze, e cerca di trasformare i suoi punti deboli in punti di forza, accettandoli e relazionandosi in modo tranquillo a queste sue paure. 

La musica però non è il suo unico talento, infatti se guardiamo la sua pagina Instagram la cosa che ci colpisce subito sono le sue miniature.

Per effettuare queste illustrazioni si ispira alla cultura pop; è una grande appassionata di cinema e difatti troviamo molto spesso rappresentazioni di personaggi inerenti a film e serie tv. Possiede anche un’ossessione per i meme e soprattutto per Gerry Scotti, come si può capire dalla sua biografia di Instagram.

A differenza di come si potrebbe pensare queste miniature necessitano di una grande quantità di tempo, ci mette circa 6 ore a crearne una, e durante l’illustrazione si sofferma molto sugli occhi, un elemento molto importante per rendere viva un’immagine. 

Possiamo trovare Claudia come cantante su Spotify e su YouTube e Claudia l’illustratrice sulla sua pagine Instagram

Condividi

Archivi