Cerca
27 Gennaio 2020
La NABA in gioco per la pediatria

La NABA in gioco per la pediatria

In gioco per la pediatria è il risultato della collaborazione tra il corso di Product Design 2 tenuto dal professore Alessandro Perlandini presso la NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, e la Ludoteca presente all’interno dell’ASST Pini-CTO.

GoodMorning Milano 29/04/19 – In gioco per la pediatria

GoodMorning Milano 29/04/19 – In gioco per la pediatria con gli studenti del NABA Nuova Accademia di Belle Arti

Gepostet von Milano AllNews am Montag, 29. April 2019

Alessio Ramundo ci spiega come il processo ideativo sia stato preceduto da un’attenta raccolta di informazioni. Tutti gli studenti partecipanti hanno incontrato una delle dottoresse del polo ospedaliero, Margherita Sigillò, e successivamente i piccoli pazienti e le loro famiglie. I gruppi di progettazione erano 8 e il loro scopo è stato quello di progettare dei giocattoli che rispettassero le normative affinché tutti i bambini dai 3 anni in su possano giocarci.

Federica Quadri ci ha raccontato come i desideri dei bambini fossero dei più svariati e che tra peluche, costruzioni e giochi da tavolo, i ragazzi si sono impegnati per soddisfare le loro richieste. In particolare il gruppo di Federica ha effettuato la progettazione de Il ricettario del mondo, un gioco che si componeva di pezzi di legno, carte e un quaderno, e il cui scopo era quello di simulare delle ricette tramite l’uso di ingredienti talvolta buffi da cucinare in delle piccole padelle.

I giochi progettati dal gruppo di Andrea Perego hanno invece due ruoli differenti: Posta al volo è costituito da una cassetta di legno contenente lavagna, fogli e gessetti per far comunicare i bambini di stanze diverse tra di loro e Il cannocchiale, realizzato con la tecnica di stampa 3D, viene utilizzato per narrare al bambino delle storie attraverso la visione di immagini.

Infine il gioco del gruppo di Alessio Ramundo, Monkey Tower, entra nella categoria delle costruzioni ed è costituito da una famiglia di scimmie che devono disporsi in diversi tipi di strutture con sulla loro cima un casco di banane. Il bambino dovrà riprodurre le costruzioni descritte da delle carte da gioco utilizzando la famiglia di piccole scimmie colorate che Alessio e i suoi compagni hanno realizzato servendosi dell’assistenza di alcuni professionisti.

La maggior parte dei passaggi di ogni gioco è stata realizzata dagli studenti stessi nei laboratori della NABA utilizzando il legno, fanno eccezione alcuni componenti o tecniche particolari. Tutto il percorso ha avuto il suo culmine con la presentazione dei giochi agli stessi bambini, è possibile vedere alcune foto dell’evento nella gallery che segue.

Andrea Perego, Federica Quadri e Alessio Ramundo
NABA – Nuova Accademia di Belle Arti   [mkd_icon icon_pack=”font_awesome” fa_icon=”fa-laptop” size=”mkd-icon-tiny” custom_size=”” type=”circle” border_radius=”” shape_size=”” icon_color=”” border_color=”white” border_width=”” background_color=”#3a5660″ hover_icon_color=”#c1eff9″ hover_border_color=”” hover_background_color=”#4b6d79″ margin=”” icon_animation=”” icon_animation_delay=”” link=”http://landing.naba.it/benvenuti/” target=”_blank”]   [mkd_icon icon_pack=”font_awesome” fa_icon=”fab fa-facebook” size=”mkd-icon-tiny” custom_size=”” type=”circle” border_radius=”” shape_size=”” icon_color=”” border_color=”white” border_width=”” background_color=”#3a5660″ hover_icon_color=”#c1eff9″ hover_border_color=”” hover_background_color=”#4b6d79″ margin=”” icon_animation=”” icon_animation_delay=”” link=”https://www.facebook.com/NuovaAccademiadiBelleArtiMilano/” target=”_blank”]   [mkd_icon icon_pack=”font_awesome” fa_icon=”fab fa-instagram” size=”mkd-icon-tiny” custom_size=”” type=”circle” border_radius=”” shape_size=”” icon_color=”” border_color=”white” border_width=”” background_color=”#3a5660″ hover_icon_color=”#c1eff9″ hover_border_color=”” hover_background_color=”#4b6d79″ margin=”” icon_animation=”” icon_animation_delay=”” link=”https://www.instagram.com/nabamilano/” target=”_blank”]

Condividi
Avatar
Scritto da
Camilla Esposito

Archivi