Cerca
22 Settembre 2019
LGBCatT

LGBCatT

Ospite del Goodnight Milano di oggi è LGBCatT, collettivo di studenti LGBT+ dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Good Night Milano 12/07/2019 – LGBCATT

Oggi a Goodnight Milano ospitiamo Ylenia Baldanza, Palma Errico e Alberto Maria Botti che ci parlano di LGBcatT.

Gepostet von Milano AllNews am Freitag, 12. Juli 2019


Come è nata? Forse nel modo più naturale possibile, nell’era digitale almeno: con un post sui social media dell’attuale presidente Ylenia Baldanzi.
Ylenia sentiva la necessità di far parte di un collettivo LGBT+, di avere uno spazio sicuro per potersi esprimere, di avere uno spazio inclusivo in cui avrebbe potuto essere se stessa.
Dato che non ce ne era nessuno, l’ha creato. 

Non è la prima volta che qualcuno prova a far partire un progetto del genere in Cattolica: gli altri tentativi, forse anche dovuto alla matrice puramente Cattolica, sono falliti per mancanza di coraggio, un coraggio che Ylenia, Palma e Alberto stanno dimostrando di avere.

L’associazione LGBCatT nasce in un ambiente che ha naturalmente caratterizzato la sua nascita: non è il primo collettivo di persone LGBT che prova ad affermarsi all’interno dell’università Cattolica del Sacro Cuore, ma è la prima ad arrivarci vicino.
Per ora, infatti, non sono un’associazione studentesca ufficiale, anche se manca poco. Giusto delle firme da presentare prima della scadenza del 30 settembre.
L’Università Cattolica del Sacro Cuore, d’altronde, non è un ambiente che si può ritenere favorevole. Il confronto con l’università non è sempre stato roseo: non sempre si sono sentiti tranquilli nelle prime fasi del loro percorso, soprattutto con il confronto con gli altri studenti, ma quello che loro vorrebbero non è essere privilegiati rispetto ad altri gruppi, ma avere gli stessi diritti degli altri gruppi. 
Fortunatamente non sono gli unici a pensarla così, e la raccolta firme sta dimostrando quanto questa necessità di avere uno spazio di espressione sia sentita anche da altre persone.

La partecipazione al Milano Pride di quest’anno forse porterà bene: a 50 anni da Stonewall, la creazione ufficiale del primo collettivo LGBT nell’Università Cattolica del Sacro Cuore sembra poetico, e noi non possiamo che augurare il meglio a questa quasi associazione, sperando di poter levare quel corsivo il più presto possibile.

Condividi

Archivi