Cerca
27 Gennaio 2020
L’antifascismo oggi, a 50 anni da Piazza Fontana

L’antifascismo oggi, a 50 anni da Piazza Fontana

Oggi insieme a noi in studio c’è il presidente provinciale dell’ANPI per parlare della strage di piazza Fontana, di fascismo e antifascismo oggi.

ANPI, Associazione Nazionale Partigiani Italiani è una presenza importante che a Milano organizza moltissime iniziative per mantenere viva la memoria sulla Resistenza e su che cosa significa oggi Antifascismo. 
L’antifascismo è il valore della libertà, della solidarietà e della giustizia per cui molti giovani partigiani si sono battuti, un fondamento che deve unire e che oggi più che mai va ricordato e ribadito, data la deriva xenofoba, razzista e antisemita che sta prendendo piede nel nostro paese.

Il 12 dicembre di quest’anno decorre il cinquantesimo anniversario della commemorazione della strage di Piazza Fontana, ricorrenza che ha riguardato da vicino ogni cittadino milanese e ancora oggi i familiari delle vittime e Milano attendono verità e giustizia. 
Roberto Cenati, presidente provinciale dell’ANPI, ci ricorda che ci furono una serie di eventi che portarono alla strage del 12 dicembre. 
Il 25 aprile del 1969 ci furono gli attentati alla Fiera Campionaria di Milano e all’Ufficio Cambi della Banca Nazionale delle Comunicazioni della Stazione Centrale, e furono questi due eventi in particolare a scatenare nella città milanese il bisogno di fare qualcosa per contrastare la deriva neofascista. Fu così che nel maggio dello stesso anno, nacque il Comitato permanente antifascista contro il terrorismo per la Difesa dell’Ordine Repubblicano che fu un punto di riferimento molto importante per la strage di Piazza Fontana. Il 12 dicembre appena ricevuta la notizia della bomba i membri del comitato si attivarono immediatamente radunandosi in via Mascagni e decisero che avrebbero preso parte ai funerali, prendendosi così un impegno non trascurabile nei confronti dei familiari delle vittime.

Nella giornata del 12 dicembre per la prima volta parteciperà anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale prenderà parte al Consiglio Comunale straordinario a Palazzo Marino delle 14:30.
Il corteo, invece, partirà da Piazza della Scala alle 15:45 per poi concludersi alle 16 in Piazza Fontana dove verranno poste di fronte alla ex Banca Nazionale dell’Agricoltura le corone dalle varie istituzioni presenti per la commemorazione. Al comizio interverranno: Carlo Arnoli presidente dell’Associazione Vittime di Piazza Fontana, Manlio Milani della Casa Memoria di Brescia, Maurizio Landini segretario generale CGIL e Lamberto Bertolé presidente del Consiglio Comunale di Milano.
Il 15 dicembre alle 17:30 l’Arcivescovo di Milano terrà una messa solenne in ricordo delle vittime della strage di Piazza Fontana, importante gesto nei confronti dei familiari che si terrà a 50 anni esatti dai funerali del ’69. 

“C’è un filo nero che attraversa la storia del nostro Paese composto da stragi e movimenti neo-fascisti”, tutt’oggi ci sono le motivazioni per preoccuparsi. Di fronte alle minacce rivolte alla senatrice Liliana Segre, alla quale è stata affidata la scorta, o al tentativo di rianimare partiti neofascisti è difficile non spaventarsi. Si sente quindi il bisogno di un cambiamento, perché la società in cui viviamo è frammentata e incapace di trasmettere memoria: ognuno pensa in modo egoistico a sé stesso ed è difficile riuscire a creare luoghi di democrazia in cui poter pensare al bene comune.

L’Antifascismo secondo Vittorio Foa non è un semplice contrapporsi alle nefandezze del fascismo, ma significa non prevaricare sull’altro, combattere contro le ingiustizie e l’intolleranza, per una società migliore e più giusta. 
I giovani d’oggi continuano a dimostrare interesse sul tema, l’ANPI nel 2018 è entrato in contatto con moltissime scuole di Milano e Provincia e ha notato come gli studenti rispondano bene alle formazioni svolte dai volontari e dalle testimonianze degli ex-partigiani. L’importante è continuare a coinvolgerli, mantenendo viva la memoria, senza abbandonare la speranza. 

ANPI Provinciale di Milano
Via Federico Confalonieri, 14
20124 Milano
Tel. 02760233723
Email anpi.milano@tiscali.it
Facebook www.facebook.com/AnpiProvincialeDiMilano

www.anpimilano.com

Condividi

Archivi