Cerca
20 Novembre 2019
La vita vista da una prospettiva diversa

La vita vista da una prospettiva diversa

L’ospite di questa puntata di  MunicipioX di Mercoledì 6 Novembre è Priscilla Losco, in arte Priscilla Guenda o Priscilla chairleader, che ha ideato un sito chiamato appunto “priscilla_chairleader“, dove racconta le sue esperienze, i suoi progressi e le nuove attività che svolge in seguito all’incidente stradale che ha subito 6 anni fa. 

Sempre stata appassionata di scrittura, ha deciso di incanalare questa sua passione in questo blog, dove racconta la sua vita vista da una prospettiva diversa, un po’ per mettersi in contatto con più persone e un po’ per far capire alla persone che nonostante la situazione in cui si è ritrovata può ancora svolgere un sacco di attività, a differenza di quello che si potrebbe pensare.

È diventata anche molto attiva sui social, dove ha capito che le persone non volevano solo leggere di lei, ma volevano anche vedere quello che faceva, perché venivano sensibilizzate di più dalle foto e dai video che riuscivano a mettere insieme la scrittura e la concretezza dell’atto. 

Priscilla nel suo blog affronta anche i disagi che si possono incontrare vivendo in sedia a rotelle, anche vivendo in una città come Milano, dove i concittadini stessi creano le barriere. Ci sono sia dei problemi urbani, ovvero le infrastrutture non adatte, come la rampa mobile non funzionante da un anno all’interno della fermata della metropolitana che si trova vicino a casa di Priscilla, sia dei problemi umani, poiché sono i cittadini stessi che creano situazioni difficili, come per esempio quando bloccano la fermata dell’autobus e Priscilla è costretta a mettersi in mezzo alla strada per poter salire sull’autobus. 

Milano se vuole diventare una capitale al passo delle altre si deve adeguare, ma prima di tutto sono i cittadini stessi che si devono adeguare e devono comprendere e per questo è importante spiegare ed è importante che Priscilla spieghi il suo punto di vista per far sì che i nostri concittadini abbiamo una prospettiva in più per poter comprendere e mettersi al lavoro. 

Bisogna rendere la città accessibile a tutti, è sicuramente un investimento a livello economico ma lo è soprattutto a livello umano. 

Condividi

Archivi