Cerca
5 Marzo 2021
La WebTV di Milano. Un nuovo modo di fare giornalismo. Le notizie utili, pensate e create insieme a voi.
La robotica è un gioco da ragazze per Greta Galli

La robotica è un gioco da ragazze per Greta Galli

Greta Galli

In questa nuova puntata di MunicipioX ci siamo collegati virtualmente con Greta Galli, già ospite di Milano AllNews in Ma che razza di umani.

Greta Galli è una studentessa di 17 anni, quasi 18, che nel tempo libero si diverte a giocare con la robotica, i lego e a programmare. Nel 2018, a 15 anni, ha costruito una mano robotica fatta interamente di mattoncini lego diversi dal normale: i lego Mindstorms, la versione robotica del classico mattoncino con cui Greta Galli ha iniziato a costruire i suoi robot a 11 anni.
Il nome della mano è CyborGr3 ed è costruita su misura per il suo braccio, questa ha quattro sensori e motori di cui due sono di pressione, dei pulsanti che se schiacciati chiudono le dita, e altri due sensori colorati.
La mano è stata presentata sui social nel novembre del 2018 ed ha partecipato a un concorso di robotica organizzato dal Politecnico di Milano arrivando seconda.

La mano robotica che Greta Galli ha costruito è a tutto tondo una protesi che a differenza di quelle classiche può essere ingrandita man mano che il braccio cresce, oltre ad essere costruita con le forme e i colori che più piacciono.
Il nome dato alla mano robotica è scelto in onore di un personaggio di un cartone animato a cui è stata aggiunta l’abbreviazione del suo nome inserendo al posto della “e” finale un 3 per richiamare il set lego con cui la mano è stata costruita.

Nell’ultimo anno Greta Galli ha ricevuto la benemerenza civica a Fagnano Olona a Gennaio 2020. Durante la quarantena la giovane ragazza ha iniziato ad avvicinarsi in maniera particolare al mondo dei social, soprattutto a TikTok dove ha iniziato semplicemente vedendo i contenuti che altri utenti pubblicavano e successivamente ha iniziato a produrre video di robotica di successo che l’hanno portata ad avere 149mila followers.
Sui social Greta Galli cerca di invogliare ragazze e ragazzi giovani a seguire le loro passioni, qualsiasi esse siano, cercando aiutare tutti coloro che le chiedono consigli sulla robotica e rispondendo con simpatia ed ironia anche agli utenti che la insultano perché ritengono che una donna non possa programmare.

Il sogno di questa ragazza è quello di lavorare con i motori in MotoGp o Formula1 e per realizzare il suo sogno l’ultimo muro da abbattere è quello del test d’ingresso al Politecnico per studiare ingegneria meccanica, consapevole che la passione può aiutare a superare ogni tipo d’ostacolo.

Per vedere i progetti che quotidianamente Greta Galli programma sui social è possibile seguire i suoi profili Facebook, TikTok, Istagram e il suo canale YouTube.

Condividi

Archivi