Cerca
26 Agosto 2019
Kaumatua: la nuova ricetta del volontariato

Kaumatua: la nuova ricetta del volontariato

Oggi a GoodMorning Milano intervistiamo Odile Robotti, presidente di Milano Altruista, un progetto nato nel 2010 che vuole raggruppare varie attività di volontariato. Ogni anno il sito mobilità da 1000 a 1500 volontari! Ora però c’è un’evoluzione di Milano Altruista, ossia Kaumatua, una piattaforma web che raggruppa centinaia offerte di volontariato offerte da over 55. 

GoodMorning Milano 2/8/2019 – KAUMATUA

GoodMorning Milano ospita Odile Robotti che ci informa su Kaumatua.

Gepostet von Milano AllNews am Freitag, 2. August 2019

Il termine kaumatua è di origine maori e sta ad indicare gli anziani della comunità: protagonisti di questa iniziativa. La piattaforma permette alle persone over 55 di iscriversi per mettere al servizio dei giovani la propria conoscenza e l’esperienza accumulata negli anni. 

Si passa da competenze funzionali più complesse come quelle legate all’amministrazione di un’impresa ad alcune più semplici come le ripetizioni scolastiche o il baby-sitting. I volontari vogliono restituire quello che hanno appreso alle generazioni odierne. Questo scambio permette a un ragazzo talentuoso di migliorarsi grazie ai consigli e alla guida ricevuti da una figura più grande. 

Questo progetto vuole aiutare i giovani a uscire dalla propria bolla generazionale. In Italia infatti spesso le uniche persone con le quali ci si rapporta sono i propri coetanei; ad esclusione della famiglia. Questo tipo di relazione comporta una crescita e un miglioramento a beneficio di entrambi.

Particolarmente rilevanti sono i progetti legati al sostegno scolastico che è un’ottimo strumento per aumentare la mobilità sociale, tra questi ricordiamo quello con Portofranco.

Grazie al sito molti kaumatua hanno l’occasione per insegnare il proprio mestiere ad altre persone, come nel caso in cui i figli non abbiano voluto seguire le stesse orme dei genitori. Queste attività permettono agli “adulti maturi” di rimanere attivi e di impiegare le proprie risorse al meglio ed è risaputo che l’invecchiamento attivo allunga e migliora la vita. 

 

 

Condividi

Archivi