Cerca
2 Giugno 2020
Integrazione: Albi Hoxa e i milanesi

Integrazione: Albi Hoxa e i milanesi

Albi Hoxa e l'integrazione

In questa nuova puntata di MunicipioX abbiamo come ospite Albi Hoxa, che ci parlerà di integrazione in Italia e a Milano, sia per coloro che arrivano da altri Stati, sia per italiani non milanesi.

Negli ultimi anni, la questione dell’integrazione si è fatta sempre più importante e urgente. Moltissime persone si trasferiscono in Italia dal proprio Paese natale per una serie di infiniti motivi.
Albi Hoxa, nato in Albania, sta sviluppando un progetto per aiutare tutte le persone di provenienza internazionale e nazionale che vogliono trasferirsi a Milano.

Sentirsi milanesi, ci spiega Albi, è affascinante e desiderabile per chiunque arrivi da fuori. La bellezza di Milano è che mette al centro l’individuo, il suo essere unico. Questa città permette di far emergere i talenti, la volontà e le ambizioni personali.
Il vero raggiungimento dell’integrazione è il passaggio dal MSM (Mi Sento Milanese), sigla coniata dal nostro ospite, all’essere un vero e proprio milanese, all’avere consapevolezza di se’ in questo contesto e a sentire la città come ”la propria casa”.

La domanda più frequente che persone straniere a Milano si sento chiedere è ”Di dove sei?”. Questa domanda certamente ha un senso per gli immigrati di prima generazione, ovvero quegli individui che da adulti si sono trasferiti. Ma per coloro che, pur avendo genitori di origine internazionale (o nazionale), sono nati a Milano, questa domanda perde di significato. La mentalità, le abitudine, sono quelle di qualsiasi altro milanese. L’integrazione, per loro, è molto più semplice e immediata perché già inseriti nell’ambiente.

Nel processo che porta all’integrazione, hanno una grande responsabilità entrambe le parti. A volte capita di cadere nell’errore che solo le persone che arrivano debbano sforzarsi per aderire e soddisfare gli ”standard” italiani (o milanesi). Tuttavia è necessario ricordare che l’essere italiano non è garanzia di valori o di eguale mentalità. Da parte di chi accoglie è necessario tenere sempre a mente che ogni persona ha il suo unico e inestimabile valore.

Condividi

Archivi