Cerca
16 Luglio 2019
Sfida alle Europee tra Berlusconi, Calenda e Salvini

Sfida alle Europee tra Berlusconi, Calenda e Salvini

Siamo già in piena campagna elettorale per le elezioni europee di maggio. Sarà un voto importante per verificare la tenuta del governo gialloverde e per una possibile rivincita dei perdenti del 4 marzo.

È un collegio vasto che comprende Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, ma la partita più avvincente si giocherà a Milano e sarà una battaglia all’ultimo voto. Si candida Berlusconi. Il vecchio leone tenterà di rinvigorire con la sua presenza un’anemica Forza Italia: un’impresa quasi disperata. Si è proposto l’ex ministro Calenda con il suo manifesto europeista ed un listone di stampo ulivista. Avrà l’appoggio del sindaco Sala che gli ha garantito la presenza di un assessore della sua giunta, ma la sfida l’ha lanciata anche Salvini, che punta tutto su di un probabile sorpasso e su di una sempre maggiore egemonia nel centrodestra.

Per il M5S si vocifera di Toninelli, forse un tentativo di toglierlo dal governo. Per i radicali si giocheranno il posto a Bruxelles la Bonino e Cappato: uno scontro senza esclusione di colpi. Anche bassi. Ma questo voto inciderà sicuramente anche per le elezioni comunali del 2021. La Lega vuole scalzare Sala e sarà una campagna elettorale per la conquista di Milano, che durerà due anni.

Condividi
Roberto Caputo
Scritto da
Roberto Caputo
Join the discussion

Archivi