Colesterolo Buono Vs Colesterolo Cattivo

Il colesterolo è una molecola fondamentale per il metabolismo umano, in quanto precursore della Vitamina D, dei sali biliari prodotti dal fegato e degli ormoni steroidei maschili e femminili, come testosterone e progesterone, oltre che cortisolo ed estradiolo. Inoltre è una sostanza fondamentale per la costruzione delle membrane cellulari e per la loro impermeabilità. Il controllo dei valori ematici di questa molecola è di notevole importanza, risultando quindi uno degli esami di base più comunemente prescritti e più importanti.

Struttura chimica del colesterolo

Perchè negli esami del sangue è così tanto importante classificare il cosiddetto colesterolo LDL da quello invece denominato HDL?

Il colesterolo viaggia all’interno dei nostri vasi sanguigni attraverso delle particolari proteine trasportatrici definite lipoproteine. Questi mezzi di trasporto del sangue si classificano in base alla loro densità, la quale viene influenzata dalla concentrazione di proteine e di grassi (fra i quali trigliceridi e lo stesso colesterolo). Inoltre le diverse tipologie di lipoproteine effettuano dei percorsi di trasporto differenti l’una dalle altre. Le lipoproteine LDL (che presentano una densità più bassa) si occupano del trasporto del colesterolo dal fegato alle cellule, trasporto assolutamente necessario in quanto, come già accennato il colesterolo è una molecola imprescindibile per la normale fisiologia cellulare. Tuttavia se presenti in eccesso le LDL possono subire processi ossidativi a carico dei radicali liberi, depositandosi molto più facilmente all’interno dei vasi. Le LDL ossidate a seguito dell’inglobamento da parte dei macrofagi (cellule del sistema immunitario) e dell’ispessimento della parete del vaso, vanno a formare quella che viene definita placca aterosclerotica, che va quindi a ridurre il lume del vaso e causando di conseguenza una difficoltà nel passaggio del sangue. In alcuni casi queste placche possono anche distaccarsi e otturare anche i capillari più piccoli, formando dei veri e propri trombi molto pericolosi. Ecco perchè alle lipoproteine LDL viene spesso associata la denominazione comune di colesterolo cattivo.

Placca Ateroclerotica

Il colesterolo HDL, riconosciuto invece come il colesterolo buono, viene veicolato dalle lipoproteine HDL (di densità più elevata). Al contrario delle LDL, le HDL percorrono la strada inversa, recuperando il colesterolo in eccesso dalle cellule e veicolandolo verso il fegato dove qui viene trasformato in sali biliari per essere poi eliminato tramite la bile nell’intestino e poi in parte eliminato tramite le feci. le lipoproteine HDL sono quindi riconosciute come veri e propri spazzini del nostro sistema cardiovascolare effettuando una vera e propria rimozione degli eccessi di colesterolo. 

E’ importante quindi riconoscere le anomalie de valori di colesterolo nei nostri esami del sangue. Il colesterolo totale non deve superare i 200 mg/dl. Il valore di normalità consentito per il colesterolo LDL è 130 mg/dl, mentre per l’HDL deve essere superiore ai 60 mg/dl. è fondamentale quindi che questi valori vengano elaborati in maniera combinata per poter valutare anomalie ed effettuare quindi diagnosi. Ad esempio è fondamentale non limitarsi ad analizzare il solo colesterolo totale (anche se questo risulti essere superiore ai livelli raccomandati); è infatti più preoccupante avere bassi livelli di HDL che avere un colesterolo totale sopra la normalità se si presenta un valore di HDL nella norma. E’ comunque indispensabile richiedere e fare esami del sangue in maniera tale da individuare in anticipo tali problematiche, ricordandosi sempre, per qualsiasi dubbio o per una qualsiasi diagnosi, di affidarsi ad un professionista.

Rate This Article

flavio.valentino91@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: