Cerca
23 Febbraio 2020
Il punto sulla periferia ovest di Milano

Il punto sulla periferia ovest di Milano

Oggi ospite a Good Morning Milano: Walter Cherubini di Cunsulta Periferie Milano per parlarci della situazione a ovest di Milano e dei progetti in corso d’opera nella zona.

Centro studi sul Territorio con Milano ovest nasce circa trent’anni fa come iniziativa di attenzione e documentazione al territorio, in una logica di collegamento tra amministratori e amministrati.
La zona oggetto della questione, per fare maggiore chiarezza, è quella che si estende da Lorenteggio fino al gallaratese.
Da inizio anni 2000 sono stati promossi più di trenta incontri con le associazioni dei cittadini delle aree interessate per proporre iniziative e progetti utili alla città, ma sopratutto trovare un terreno utile sia per i problemi che per le soluzioni come: trasporti, aspetti sociali e urbanistici.

All’interno della zona ovest, a differenza di quello che molti pensano, si nascondono “piccoli borghi e nuovi quartieri” di cui molti non sono a conoscenza. Un esempio è rappresentato da Assiago, un piccolo paese della zona ovest che però, a fine 800, era un comune della città milanese.
I temi principali oggetto di dibattito per il Centro studi, sono quelli che riguardano la salvaguardia, rigenerazione e bonifica del territorio. Vi sono infatti delle aree che andrebbero solamente salvaguardate, ovvero sulle quali non bisognerebbe consumare territorio, altre invece che necessitano di una bonifica completa come ad esmpio Piazza d’Armi, un’area verde molto grande lasciata però in stato di abbandono.
La volontà poi di costruire e di migliorare alcune aree deve “sposarsi” con quella di rigenerare prima la zona. Walter, in riferimento a questo, ci parla delle Scuderie de Montel che, dopo oltre vent’anni di abbandono verranno bonificate e il progetto ne prevede l’ intera ricostruzione.

Sulla questione San Siro e del blocco del traffico di domenica 2 febbraio, la situazione è più complessa.
In occasione del primo blocco del traffico del 21 gennaio 1990 era in programma la partita Inter-Sampdoria. Non vennero erogate deroghe e lo stadio si riempi comunque, con la storica immagine della dirigenza dell’Inter che venne allo stadio in bicicletta.
Successivamente è stata cambiata la logica e si è preferito agevolare i tifosi piuttosto che salvaguardare la salute dei cittadini di San Siro.
Si guarderà più avanti quali saranno le decisoni che il Comune di Milano deciderà di applicare in merito a questa controversia.

Walter Cherubini
✉️ http://www.periferiemilano.com
✉️ http://www.comune.milano.it

Condividi

Archivi