Cerca
24 Settembre 2020
Bando alle periferie 2018: tutto quello che c’è da sapere

Bando alle periferie 2018: tutto quello che c’è da sapere

E’ stato approvato il 13 aprile scorso nella sala giunta del palazzo municipale il bando per la riqualificazione delle periferie milanesi nel periodo tra il primo di luglio 2018 fino al 30 aprile 2019. Con votazione unanime, la spesa complessiva destinata al progetto è di circa 1 milione di euro, che saranno investiti in numerose attività a favore della cittadinanza.

L’amministrazione comunale ha posto l’attenzione sulle periferie meneghine e naturalmente sul miglioramento della qualità della vita nei quartieri. Il seme del progetto, infatti, non è altro che la volontà politica milanese che stimola, partendo dal rafforzamento della rete sociale, le molteplici attività e progettualità di riqualificazione pianificate nel “Bando delle Periferie 2018”.

Sono la sicurezza, la coesione sociale e la convivenza i punti critici che sono stati più discussi, accompagnati anche dalle misure di prevenzione che prevedono l’ampliamento di aree videosorvegliate e, soprattutto, azioni mirate al fine di dirimere e comprendere a monte le radici di suddetti fenomeni. Infatti l’integrazione, le questioni sociali di povertà e disoccupazione sono le matrici di questo quadro di processi di attivazione economica, volto a riqualificare tutto l’assetto periferico e le differenti caratteristiche insite nel tessuto sociale milanese.

Loreto/Via Padova è la prima periferia elencata nella lista del progetto ed è l’unica che risente del suo passato multiculturale che grava sulla convivenza e sicurezza della cittadinanza. I degradi puntuali sono all’ordine del giorno che ledono soprattutto gli spazi comuni. Infatti, per quanto ne concerne la riqualificazione, si fa cenno alle aree del Trotter/Parco Martiri della Libertà, ma soprattutto la parte più recente del quartiere: Adriano nuovo. Quest’ultimo è stato definito come il quartiere “inconcluso” urbanisticamente e meno dotato di opportunità di vita comunitaria e socializzazione. Sono difatti in corso diversi interventi per ampliare la dotazione di welfare.

All’appello non manca l’asse Corvetto – Chiaravalle – Porto di Mare fascia sud di Milano, prevalentemente quartiere residenziale affetto dall’abbandono industriale e numerose attività di micro – illegalità che influenzano pesantemente il tessuto urbano. Tuttavia, queste aree offrono per i cittadini grandi spazi verdi e di svago, che sono state prese puntualmente in visione dal Comune milanese.

Inoltre, l’area periferica per antonomasia Giambellino/Lorenteggio, segnata da molteplici fenomeni di illegalità ed emarginazione, è stata recentemente sbrogliata dal Comune che sta riqualificando tutto il complesso ALER (con Regione) realizzando anche una nuova biblioteca. Le zone nord-ovest di Milano, comprendendo QT8 e Gallaratese, hanno invece la problematica riguardante la crescita demografica esponenziale registrata negli ultimi tre anni, che viene accompagnata dall’assenza di condomini necessari per la realizzazione di vita di strada, l’animazione commerciale, culturale, ecc.. Invero, il Comune di Milano ha posto numerosi piani per la valorizzazione degli spazi condivisi e per lo sport.

Infine, a Nord di Milano, le aree Bovisa e Niguarda necessitano di un importante intervento sulla cooperazione abitativa, ormai problematica cardine di queste zone periferiche. Tutt’oggi stanno affrontando una profonda trasformazione urbana, (Politecnico), con recenti insediamenti di qualità (area ex gasometri).

La spesa è impartita in diversi momenti dell’anno, partendo dal luglio/dicembre 2018 con una cifra pari a €600.000, mentre per i restanti €40.000 entro fine gennaio/aprile 2019. Lo stanziamento di 1 milione di euro è finalizzato a trasferimenti correnti per l’erogazione di contributi a diversi soggetti elencati sul sito del Comune. Ogni soggetto richiedente ha tempo 10 mesi dall’assegnazione del contributo per la realizzazione del progetto, che sarà sottoposto al vaglio del controllo da un’apposita commissione.

Condividi
Avatar
Scritto da
Karoline Gapit

Archivi