Ancora sulla via a Bettino Craxi

Sabato scorso avrebbe dovuto tenersi la cerimonia pubblica per l’intitolazione di una via di Sesto San Giovanni a Bettino Craxi. Tutto rinviato per ordine del prefetto per problemi di ordine pubblico. Verrebbe da sorridere e soprattutto pensare ad una delle solite notizie false. Purtroppo è tutto vero.

Siamo, ahimè, ancora alla negazione di un riconoscimento all’ex leader socialista scomparso 18 anni fa. Eppure la storia, al di là delle vicende giudiziarie alcune tutte da chiarire, parla chiaramente a suo favore. Infatti, non è stato solo il segretario del Psi ed uno dei più longevi presidenti del Consiglio, ma anche vicepresidente dell’Internazionale Socialista e, su indicazione dell’ ONU, rappresentante per il Medio Oriente. Una statura di grande prestigio non solo a livello italiano, ma anche mondiale. Tutte sue le battaglie per la libertà della Grecia e del Cile dalla dittatura militare. Suo padre è stato viceprefetto a Milano e prefetto a Como. La sua famiglia aiutò numerose famiglie di ebrei a salvarsi e fece fuggire in Svizzera molti militari che non avevano aderito alla RSI.

Ma nei suoi confronti vi è stata un’ avversione di missini e leghisti ed un odio visceralmente antisocialista di comunisti e giustizialisti. Una brutta pagina della storia italiana che ancora oggi ferisce profondamente.

A Milano non è mai stato possibile dedicargli uno spazio pubblico. Ogni tentativo è finito nel nulla. La mia ultima proposta per andare oltre a questo scontro è stata una lettera inviata al sindaco Pisapia per un suo gesto di pacificazione che avrebbe potuto essere un convegno sulla sua figura. Nulla. Silenzio totale. Il vecchio rancore ha avuto il sopravvento. Il divieto di un prefetto stride amaramente con gli avvenimenti che in questi giorni stanno colpendo il nostro Paese. Non finirò di battermi da vecchio socialista fedele agli ideali.

 

Rate This Article

Nato a Milano il 20/6/1951. Sposato, un figlio, un nipote e una gatta... Esperto di gestione delle risorse umane e di comunicazione istituzionale, scrittore di noir, ė stato assessore del Comune di Milano e Presidente del Consiglio Provinciale.

caputo.rob@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: