Cerca
21 Agosto 2019
Aimo e Nadia, un luogo nuovo all’insegna della continuità

Aimo e Nadia, un luogo nuovo all’insegna della continuità

Credits: Paolo Terzi

Milano, 24 gennaio – Il Luogo di Aimo e Nadia si rinnova. E lo fa nel segno della continuità. Lo storico ristorante di via Montecuccoli 6, punto di riferimento nella gastronomia italiana, oggi si presenta con un restyling degli interni e un nuovo spazio dedicato a workshop e master class.

Il Luogo esprime la continuità di 50 anni di storia e il racconto di tre anime, quella di Stefania Moroni – figlia di Aimo e Nadia – e degli chef Patron Alessandro Negrini e Fabio Pisani, che valorizzano la ricchezza del territorio italiano attraverso una cucina viva, frutto delle relazioni con i produttori e di un’attenta ricerca sugli ingredienti e le tecniche di lavorazione.

Credits: Paolo Terzi

Il progetto architettonico è stato realizzato da Fontana Architetti e include la creazione di un piccolo spazio fumatori. Il design degli interni è ad opera dello Studio Vudafieri-Saverino Partners e gioca su linee essenziali, tessuto in tenui colori pastello e dettagli in legno, principalmente noce canaletto.

Da oggi il ristorante due stelle Michelin ospita anche un nuovo spazio, il Theatrum dei Sapori. Un luogo nel luogo, pensato per showcooking, cene tematiche e conviviali, ma anche corsi di formazione nell’alta gastronomia, workshop e progetti di ricerca e sviluppo internazionali. Uno spazio professionale ma “domestico”, i cui set di pentole in rame e alluminio – che riprendono quelle usate da Aimo – e lampadari di design color rame trasmettono tutto il calore e l’accoglienza di Stefania, Alessandro e Fabio.

Credits: Paolo Terzi
Condividi
Elena Ossi
Scritto da
Elena Ossi
Join the discussion

Archivi