#86 Trattoria al 395

Trattoria al 395

Via delle Forze Armate, 395   Tel. 02/4563355  (ch. dom. e tutte le sere a cena escluso il sab.)  Pet friendly

Primi piatti 5,30 euro / Secondi 6,50 euro / Dolci 3 euro / Secondo con contorno 9 euro / Menù completo a pranzo 10,80 euro /

A cena: Primi piatti 12 euro / Secondo e contorno 16 euro / Menù completo a cena 20 euro

Raggiungere questo quartiere di Milano, nella vecchia Baggio, significa ritrovarsi in un’altra dimensione. L’atmosfera è quella di una volta, circondati da case di ringhiera, piccoli negozi di artigiani, affascinanti cortili in cui spuntano meravigliosi alberi fioriti.

La Trattoria al 395 è considerata tra le migliori della zona e dal 1987 presenta un menù che si basa su specialità regionali, non solo milanesi, e che cambia tutti i giorni.

All’ingresso si trovano il banco del bar e la cassa, al di là dei quali ci si perde tra tavoli addossati l’uno all’altro per un totale di circa 150 posti a sedere suddivisi tra cinque salette con travi a vista. E’ facile trovarsi a condividere il tavolo con altre persone, con le quali commentare piatti e vini…

La cucina è casalinga e di buona qualità. I piatti sono abbondanti e non ricercati, ma dai prezzi onesti.

Non abbiamo neanche il tempo di leggere il menù che ci vengono chieste le ordinazioni. Altrettanto velocemente arrivano i piatti: risotto alla zucca mantovana con salsiccia e tartare di manzo con cipollotto e rucola accompagnata da puntarelle alla romana.

L’estrema velocità compromette un po’ la qualità del servizio che risulta cortese ma troppo spiccio e non lascia la possibilità di gustare i piatti con calma, in quanto si ha l’impressione di dover lasciare al più presto il posto ad altri avventori che affollano l’ingresso.

Preferiamo non assaggiare i numerosi ma decisamente impegnativi dolci in carta quali tiramisù, pastiera, cassata, crostate varie…

Ci tornerei? Ambiente un po’ troppo caotico per i miei gusti, ma tornerei volentieri un sabato sera con un gruppo di amici.

Curiosando nei dintorni:

CHIESA VECCHIA DI SANT’APOLLINARE IN BAGGIO

Via A.M. Ceriani, 3

Chiesa romanica che si trova al centro del borgo di Baggio. La prima testimonianza documentata della sua esistenza risale al 1160. Ricostruita nel 1875, è completata dalla vistosa presenza di un campanile alto 27 metri del sec. IX e dalla canonica ora affidata alla Coop. Gabbiano Servizi che si occupa di disabilità.

All’interno della chiesa si trova il famoso organo protagonista del popolare detto “va’ a Bagg a sonà l’orghen!”. Come tutte le storie, anche quella dell’organo si è arricchita nel tempo, favorita da interpretazioni e motivazioni diverse, per cui è difficile indicarne l’originale.

Rate This Article
Author

vania@latw.it