#66 Mercato del Suffragio

Mercato del Suffragio

Piazza S.Maria del Suffragio, 2   Tel. 02/55184461 (ch. lun.)  Aperto dalle 7,30 alle 23   Pet friendly

Panini 5 – 9 euro / Pizza Margherita 20 euro /Kg. / Piatti pronti pescheria 13 – 18 euro / Piatti Veg 5 – 9 euro / Vini al calice 4 euro

Questa volta non ci troviamo in un classico ristorante, ma in un vecchio mercato rionale riadattato secondo un progetto voluto da Davide Longoni, tra i migliori panettieri artigianali italiani.

Luogo diventato ormai di tendenza, è comunque un punto di aggregazione per il quartiere e non solo.

Molto pulito e informale, vi si organizzano anche serate musicali, degustazioni e aperitivi per i quali non è possibile prenotare.

L’ambiente è suddiviso in quattro corner con vendita al dettaglio, piatti da asporto e servizio di ristoro. Il primo corner è proprio quello di pane, focacce, pizze e dolci con caffetteria. Il pane di Longoni è preparato con lievito madre e farine bio di diversi tipi macinate a pietra.

Il secondo corner è quello di carne, salumi e formaggi, dove vengono preparati panini particolari grazie alla presenza di ingredienti di nicchia come manzo in salamoia, pecorini di fossa e molto altro, tra cui anche alcuni primi piatti a rotazione.

Il terzo corner è quello di frutta e verdura dove si preparano anche piatti vegani, torte rustiche, zuppe, macedonie e ottimi centrifugati.

L’ultimo corner, infine, è quello del pesce. Il brand è quello di Schooner, celebre per la pesca d’altura e la lavorazione di prodotti, non d’allevamento, che provengono per lo più dalla zona di Trapani e la cui freschezza è garantita. Il banco è affidato a una storica famiglia di Viareggio legata al mondo del mare. Qui abbiamo avuto modo di assaggiare crostoni caldi con baccalà mantecato e insalata songino e sgombro al forno con pomodorini secchi e insalata di mare con farro, tutto di ottima qualità. Da tenere presente che la domenica alle ore 11 si tiene una svendita del pesce invenduto, a metà prezzo.

Buona proposta di vini di piccoli e medi produttori, oltre che di birre artigianali.

All’interno vi sono vari tavolini da snack, mentre all’esterno un lungo bancone con sgabelli e una bella veranda climatizzata.

Il personale è gentile, giovane e dinamico e il posto è dunque senz’altro ottimo per una veloce pausa pranzo anche se i prezzi non si possono definire propriamente popolari.

Ci tornerei? Sono già un’habituée, inoltre segnalo che al sabato nella piazzetta antistante la Chiesa si tiene spesso un interessante mercato contadino del Consorzio Agrituristico Mantovano.

Curiosando nei dintorni:

PALAZZINA LIBERTY  in Largo Marinai d’Italia, 1

Progettata nel 1908, un tempo faceva parte del Verziere, antico mercato ortofrutticolo, all’interno del quale era sede di un caffè-ristorante e punto di riunione per contrattazioni tra mercanti.

Unica struttura oggi rimasta dell’intero complesso, possiede ampie vetrate e facciata in stile art nouveau.

Dopo anni di abbandono, negli anni 70 è stata prima concessa al collettivo di Dario Fo per tenervi spettacoli teatrali, successivamente è stata sede della Civica Banda milanese ed in seguito restaurata e destinata ad attività ricreative e culturali.

Condividi e Seguici sui Social Network
Rate This Article
Author

vania@latw.it