Cerca
4 Luglio 2020
#193 Al Cortile

#193 Al Cortile

Al Cortile

Via Giovenale, 7   Tel.388/99.90.537  (Orario invernale: chiuso dom, da lun a ven a cena e giov e sab a pranzo)

Chef Libera Roberta Massa e Barbara Panetti   = Pet friendly =

A pranzo: Antipasti 8 – 11 euro / Primi piatti 11 – 13 euro / Secondi 12 euro / Contorni 4 euro / Dolci 4 – 5 euro / Coperto 1 euro

A metà tra Porta Romana e Porta Genova, attraversata via Giovenale si accede ad un complesso di case di ringhiera e palazzi della vecchia Milano immersi nel silenzio più totale, tanto da far pensare di non trovarsi più in città.

Camminando su un tipico acciottolato carrabile, circondati da balconate con panni stesi, ci si trova all’interno delle Ex Fonderie Milanesi, complesso industriale dall’atmosfera post moderna.

La location è senza dubbio suggestiva: accanto all’ingresso del ristorante si trova la scuola di Alta Cucina Food Genius Academy e nelle vicinanze l’Officina Cocktail Bar.

Nato come temporary restaurant durante l’Expo, il Cortile ha poi riaperto i battenti nell’aprile 2018 in occasione del Salone del Mobile ed è stato fortemente voluto da Desiree Nardone, direttrice della scuola di Alta Cucina, i cui migliori allievi entrano direttamente a far parte della brigata di cucina o di sala del ristorante.

Dopo aver attraversato uno splendido cortile pieno di piante di gelsomino e attrezzato per le cene estive, si ha accesso ad un loft molto ampio (circa 200 mq) e luminoso con grande cucina a vista e bancone per i drink molto curato.

Il locale ospita spesso showcooking, eventi aziendali o privati e collaborazioni con chef esterni; organizzano inoltre catering e chef a domicilio.

Lo staff è prevalentemente femminile, tanto da far parte di Girls at Work, progetto di donne volto a pianificare eventi di vario tipo.

Veniamo accolti con simpatia, gentilezza ed estrema cordialità, tanto da farci sentire subito a nostro agio e rilassarci al punto di non guardare nemmeno più l’orologio.

La cucina è senza dubbio creativa e le materie prime che vengono utilizzate sono il frutto di ricordi di viaggi intrapresi dalle due chef che non smettono mai di svolgere accurate ricerche sui territori visitati.

Se pure il menù non risulta molto articolato, i piatti sono invitanti e dall’esito finale si capta la grande cura e passione per ciò che viene offerto. Da una lista di etichette di vino per tutte le tasche scegliamo una buona bottiglia di Frappato Terre Siciliane Igp (Feudo di Santa Tresa) 2018. Veniamo quindi deliziati da una serie di piatti, tutti all’altezza delle aspettative: a partire dalla crema di carote, zucca e zenzero alla tartare di fassona con uovo confit e giardiniera. Ottimi, a seguire, il risotto allo zafferano con cipolle al Porto, gli scialatielli con ceci e limone e i tagliolini cozze, gamberi e lime. Inutile dire che abbiamo anche apprezzato il consiglio di assaggiare come dolce la torta di mele e frangipane! 

Ho trovato i prezzi corretti ed in linea con la qualità offerta.

Ci tornerei? Sicuramente, soprattutto per provare l’atmosfera serale, magari nel bel giardino estivo….

Curiosando nei dintorni:

Pasticceria Gattullo  –  P.le di Porta Lodovica, 2  –  Tel. 02/58.31.04.97

Il negozio è stato aperto nel 1961, ma la storia della famiglia Gattullo a Milano era iniziata nel 1926, quando Giuseppe detto Peppino (padre dell’attuale titolare Domenico) arrivò in città da Ruvo di Puglia e iniziò a lavorare in varie pasticcerie.

I Gattullo hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti nel corso degli anni, a cominciare dall’Ambrogino d’Oro nel 1980.

Dal laboratorio attiguo al negozio escono panettoni (tra i migliori della città), pasticcini mignon e torte dei più diversi tipi, ma anche specialità salate che consentono di soddisfare le esigenze della fedele clientela lungo tutto l’arco della giornata, dalla colazione all’aperitivo.

Condividi

Archivi